“Si dice spesso che i soldi portano soldi. Che è la ricchezza a portare altra ricchezza. E in molti casi è così. Eppure ci sono storie, e ne sono tante, di imprenditori miliardari che sono partiti dal gradino più basso. Per poi raggiungere quello più alto. Cosa ci insegnano: che con talento, grinta e un pizzico di fortuna chiunque può superare grandi ostacoli e raggiungere il successo”

“Le persone di successo fanno ciò che le altre persone non hanno voglia di fare.”

Jeff Olson

Ebbene si, il successo non è destinato a tutti. Il successo è solo per quelle persone che si differenziano dalla massa e iniziano a fare cose nettamente diverse, portando grande valore alle altre persone. Al giorno d’oggi, tutti che vogliono avere successo e diventare ricchi, (mi ci metto in mezzo anche io), ma allo stesso tempo, pochi che decidono di mettersi realmente in gioco e trovare a tutti i costi la chiave che porta al successo che si racchiude in una parola sola: AZIONI.

Cerca su internet “come diventare ricchi e avere successo”, troverai di tutto e di più, idee anche in contrasto tra loro. Perché in effetti non esiste nessuna formula magica.

Al contrario, esistono però 10 abitudini che accomunano i milionari di mezzo mondo. Una cosa strana ma vera, non trovi?

Dal 2012 ho iniziato a leggere libri e fare corsi di formazione sulla libertà finanziaria e sulla crescita personale. Devo dire che più gli anni passano e più mi convinco che siano proprio le piccole azioni che facciamo e quelle che non facciamo ogni giorno a determinare il nostro percorso di crescita personale e  finanziaria.

Ultimamente ho letto il libro bestseller “Rich Habits” di Tom Corley , che per ben 5 anni ha osservato e documentato le attività quotidiane di 233 multi-milionari e di 128 persone in difficoltà economiche. Nel corso del suo “esperimento sociale”, Corley ha individuato più di 200 attività che i ricchi compiono ogni giorno e che sono invece trascurate da tutti gli altri.

Queste attività, a differenza di quanto si potrebbe pensare, non sono conseguenza del diverso stile di vita, ma ne sono piuttosto la causa. Queste azioni infatti sono a “costo zero” e possono essere ricondotte a 10 abitudini che chiunque può instaurare oggi stesso, a dispetto della sua attuale condizione economica. Eccole:

1. Definisci i tuoi obiettivi e focalizzati solo, su uno alla volta. Il 67% dei multi-milionari definisce e mette per iscritto i propri obiettivi, contro il 17% dei meno benestanti. Non solo. Più dell’80% dei ricchi è focalizzato nel raggiungimento di un solo obiettivo alla volta; al contrario l’88% delle altre persone disperde la propria attenzione su più obiettivi contemporaneamente. A quanto pare la prima abitudine delle persone di successo consiste nel sapere esattamente dove voler andare e concentrare tutte le proprie energie su questa singola meta. Tu hai già pianificato i tuoi obiettivi giornalieri, settimanali e mensili? O dell’intero anno?

2. Scrivi le tue attività giornaliere in una lista delle cose da fare.  Avere un obiettivo non basta. Se vuoi davvero raggiungerlo, devi scrivere in modo dettagliato, tutte le azioni che dovrai fare per ottenere quell’obiettivo.  L’81% dei ricchi gestisce le proprie attività quotidiane grazie ad una lista delle cose da fare (to-do list). Solo il 19% delle persone non benestanti lo fa e spesso si tratta solo della lista della spesa.

3. Svegliati 3 ore prima di entrare in ufficio. “Cosa? Ma che sei pazzo? A Roma? Con tutto il traffico che mi aspetta ogni giorno, ti pare che mi sveglio alle 6 del mattino?”  Il 44% dei benestanti si sveglia mediamente 3 ore prima di iniziare a lavorare. Tra i meno ricchi, questa abitudine è adottata solo dal 3%. Cosa fare? Ascoltare audio-libri, podcast o leggere libri sulla crescita personale.

4. Leggi 52 libri l’anno. L’88% dei milionari legge libri formativi per almeno 30 minuti al giorno. Questa stessa abitudine è adottata da appena il 2% delle persone in difficoltà economiche, che però non rinuncia (nel 77% dei casi) a guardarsi ogni giorno almeno un’ora di TV, vedendo programmi spazzatura tipo, uomini e donne e il grande fratello. 

5. Mangia meno di 300 calorie di schifezze al giorno. Dagli studi di Corley risulta che il 97% delle persone non ricche e in difficoltà economiche mangia più di 300 calorie al giorno di cibo spazzatura rispetto alle persone di successo. Al contrario, più del 70% dei milionari è attento alla propria dieta e mangia cibi “spazzatura” per meno di 300 calorie al giorno.

Pensi che sia una questione di soldi e di risparmio? Assolutamente no. Il gruppo di persone “povere” era comunque in grado di soddisfare tutti i propri bisogni primari (casa, cibo, etc…), ne deriva che le scelte alimentari erano fatte più per assecondare il piacere dato da qualche cibo super calorico, che per questioni economiche. Indagando più a fondo si scopre che i due gruppi hanno atteggiamenti mentali diametralmente opposti rispetto al cibo.

Le persone ricche e di successo considerano il cibo per quello che è: benzina” per mente e corpo; più la benzina è di qualità, di conseguenza migliore è la loro qualità di vita. Le persone non di successo e quelle che si lamentano ogni giorno della loro situazione economica, vedono invece nel cibo un rifugio in cui affogare le proprie frustrazioni quotidiane. Qui non si sta parlando di uno sgarro ogni tanto. Ti sto parlando di abitudini alimentari quotidiane completamente errate. (Ogni giorno)

300 Kcal sono pari a: 

75 g di carboidrati: (115 g di pasta) o 35 g di grassi: ( 3 cucchiai e mezzo di olio) o 75 g di proteine: (320 g di petto di pollo).

Come vedi sono un vero e proprio pasto giornaliero se non di più, che se utilizzato in maniera errata, diventa controproducente per il tuo stato fisico e mentale. 

6. Allenati almeno 4 volte a settimana. L’argomento inizia a farsi veramente molto interessante. Ebbene si! Il 76% dei ricchi fa esercizio fisico almeno 4 volte a settimana. Non mi sto riferendo allo scendere e salire le scale del pianerottolo o il tragitto per andare dalla scrivania al bagno dell’ufficio, ma vero e proprio esercizio fisico. Quante volte ti ho spiegato nei miei articoli e nei miei video, quanto l’attività fisica è fondamentale per migliorare la tua vita? Eppure è una delle più difficili da farti entrare in testa.

Perché ti comporti come la stra-maggioranza delle persone li fuori: ti iscrivi in palestra e dopo qualche settimana o mese, sei pronto a mollare il tutto. Oppure come ogni fine dell’anno, ti prepari i tuoi buoni propositi:

– “A gennaio mi iscrivo in palestra!”

Si? Di quale anno scusa? Questo non accade mai nella maggior parte dei casi. (Ti ho beccato vero?). 

7. Parla meno ed agisci di più. Qui mi ci metto in mezzo anche io. Parla meno e fai più fatti. Secondo Corley, solo il 6% dei multi-milionari racconta a tutti cosa sta passando nella propria mente o quali sono i suoi progetti per il futuro. Al contrario il 69% delle persone che ha avuto meno successo ama chiacchierare di tutto e di più. Interessante vero?

8. Cambia le tue convinzioni sulla fortuna. Il 90% delle persone non ricche sono convinte che la ricchezza sia solo una questione di fortuna. L’84% di chi ce l’ha fatta riconduce invece il proprio successo alle buone abitudini e alla costanza. Tu cosa pensi a riguardo? 

9. Smettila di giocare alle Videolottery. Il gioco d’azzardo è uno dei problemi più seri della società italiana e si aggrava man mano che la crisi economica peggiora. Meno soldi abbiamo e più li buttiamo in gratta e vinci o slot machine, sperando alla cosiddetta “botta di culo della vita”.  Come infatti il 52% di persone in difficoltà economiche, “brucia” il proprio stipendio scommettendo nel gioco d’azzardo. Tra i ricchi, solo il 23% gioca e lo fa per puro divertimento e con soldi di cui non ha bisogno per vivere.

10. Chiama tua mamma per il suo compleanno.  L’80% delle persone ricche e di successo mantiene regolari contatti con le persone più care, contro l’11% dei meno ricchi. Compleanni, anniversari, ricorrenze: i milionari non perdono occasione per fare una telefonata alle persone più importanti per loro. Non solo: il 79% dei milionari dedica almeno 5 ore al mese per aiutare gli altri a raggiungere il proprio successo personale.

In questo preciso momento potrei tranquillamente soffermarmi sulle abitudini numero 5 (alimentazione) e 6 (allenamento). Ovviamente essendo il mio settore, ti ricordo che sono un Personal Trainer affermato dal 2008, e parlarti già da subito di quanto è fondamentale mangiare in modo non solo sano, ma corretto e fare un adeguato esercizio fisico in grado di renderti più performante nella vita quotidiana e nel lavoro. 

Detto ciò, non voglio parlartene ancora…

Conosci Jack Dorsey? Fino a qualche anno fa non lo conoscevo neanche io, ma secondo il Massachusetts Institute of Technology, è uno dei 35 più importanti innovatori al mondo sotto i 35 anni. Io ne ho 31 di anni e tu? Dorsey è Presidente e co-fondatore di Twitter il social network da 500 milioni di iscritti, nonché CEO e co-fondatore di Square un’innovativa mobile payments company. A seguito della recente quotazione di Twitter a Wall Street, il patrimonio del giovane ragazzo ha raggiunto la cifra record di 1,1 miliardi di dollari. In poche parole la stessa cifra che abbiamo io e te sul conto in banca, giusto? Che ne pensi? Credo che valga la pena ascoltare le parole di queste persone se hanno qualcosa da dirci, vero? Io le ascolto, tu fai come meglio credi. 

Navigando su internet ho avuto modo di leggere un articolo riguardo il suo intervento alla Startup School, dove ha parlato, delle 11 abitudini che lo hanno aiutato a crescere come persona e come imprenditore. 

“Chiunque può avere un’idea brillante, ma sono pochi quelli che hanno la volontà di realizzarla.”

J. Dorsey.

L’unico motivo per il quale ho deciso di riproporti quanto lui dice, è semplicemente per aiutarti a diventare un imprenditore e una persona migliore. Puoi prendere spunto dalle sue parole, oppure no. La scelta sta a te. 

Nel corso del suo intervento alla Startup School, Dorsey ha sottolineato più volte che chiunque voglia migliorare la propria vita, come imprenditore e come essere umano, deve necessariamente focalizzarsi quotidianamente su quelle (poche) azioni in grado di portarlo sull’autostrada vincente. Per farlo, deve eliminare tutte quelle distrazioni che lo allontanano dai suoi obiettivi. Nella pratica Dorsey suggerisce di scrivere una lista, una semplice lista in cui raccogliere le abitudini che intendiamo coltivare quotidianamente, ma anche quelle che vogliamo sradicare.

Poco fa hai letto quanto è importante avere una to-do-list (lista delle cose da fare). Dorsey consiglia anche di fare una lista delle cose da non fare (to-don’t list). Ecco di seguito le 11 azioni da fare (e non fare) su cui cerca di focalizzarsi ogni giorno il co-fondatore di Twitter. Iniziamo dalle abitudini “positive”:

  1. Vivi il momento presente: non focalizzarti né sul passato, né sul futuro. Sono le azioni che fai ogni giorno che determinano il tuo futuro. 
  2. Sii vulnerabile: non nascondere alle persone i tuoi errori e le tue paure in modo che possano relazionarsi più facilmente con te. Conosco persone e mi ci metto in mezzo anche io, che a volte, pur di non chiedere aiuto, esprimere un’emozione o di raccontare una paura, si nascondono dietro una risata che nella maggior parte dei casi sembra quasi isterica e finta. Capisco che non è facile mostrarsi per quello che si è veramente. Non è facile essere completamente vulnerabili. Ma solo calando quelle maschere invisibili possiamo aspirare ad una reale felicità.
  3. Bevi acqua e limone. Nel 2013, dopo anni di dieta vegetariana, Dorsey ha deciso di convertirsi alla Paleo Dieta (nutrirsi solo con frutta, verdura, carne, uova, pesce e bacche). Quello di bere acqua e limone è uno degli stratagemmi per alcalinizzare l’acqua: uno dei principi base della dieta paleolitica (che è a tutti gli effetti una dieta alcalina). Detto ciò, si può essere d’accordo o meno su questa sua scelta alimentare. La cosa più importante che deve rimanerti impressa, è il fatto che parli di alimentazione. 
  4. 6 serie da 20 squat e 20 piegamenti ciascuna, 3 miglia di corsa, una sessione di meditazione, schiena dritta e 10 minuti al sacco boxe. Dorsey tiene molto al suo benessere fisico. Qualsiasi sia la tua ambizione, ricorda che l’attività fisica è una di quelle abitudini fondamentali per avere la carica e l’energia necessarie per raggiungere i tuoi obiettivi.
  5. Ricordati di salutare tutti. Molto spesso le persone che mi stanno vicino mi prendono per scemo perché a volte  saluto le persone che non conosco. Una cosa che ho capito in questi anni, è che più fai la differenza nella vita delle persone e più riceverai in cambio altrettanto valore che ti aiuterà a salire ancora più in alto e ad avvicinarti sempre di più ai tuoi traguardi. Viviamo in un mondo dove le persone salutano attraverso Facebook, whatsApp e si dimenticano di farlo quando hanno di fronte una persona reale che non sia un cellulare. Si dimenticano di dire una semplice parola che ha un impatto veramente forte e importante sulle persone: “come stai?” Ricordati che essere gentile,  è uno strumento molto potente, se realmente provi sincero interesse nel farlo. 
  6. Dormi almeno 7 ore. Come l’attività fisica, un buon sonno è una di quelle sane e corrette abitudini in grado di metterti nelle giuste condizioni per avere successo. Se dormi poco e male, il giorno dopo non vivrai al meglio la tua giornata ma dovrai affrontare al peggio la tua giornata. Credimi, sono due cose molto diverse.  

Passiamo ora alla To-don’t list di Dorsey. Personalmente, ho adottato questa strategia delle cose da non fare in una giornata di formazione dal nome Best Year Yet, con Roberto Re (considerato il più grande e famoso esperto nella crescita personale e nella PNL) , dove in pratica andavo a pianificare gli obiettivi del nuovo anno scrivendo le azioni da fare e quelle da non fare assolutamente. Un esercizio veramente utile e fondamentale a mio avviso.

  1. Non evitare gli sguardi diretti. Sicuramente una azione molto particolare che sottolinea ancor di più, l’importanza di relazionarsi con gli altri, anche attraverso un semplice sguardo.
  2. Non essere in ritardo. Essere puntuali è una forma di rispetto nei confronti degli altri, ma anche nei confronti di noi stessi. Io ero un gran ritardatario, ma grazie a tutti i libri letti, ai corsi fatti sulla gestione del tempo, ho capito quanto è importante e soprattutto professionale, essere puntuali. Anzi, arrivare addirittura in anticipo. Le persone con cui l’appuntamento, fanno caso a tutto ciò.
  3. Non promettere qualcosa che non puoi mantenere. Quante volte hai promesso agli altri e soprattutto a te stesso, “castelli” e poi sei riuscito a “costruire” solo “baracche?” Pensa sempre in grande ma senza esagerare. Il tuo obiettivo deve essere realistico e misurabile, ricordalo. 
  • Domani 5 Maggio 2018 peserò 10 kg in meno sulla bilancia. Affermazione un po assurda direi, non credi?
  • Il 1 Luglio 2018 alle ore 8.00, mi peserò sulla bilancia e risulterò 10 kg in meno. Questo è un obiettivo realistico e misurabile nel tempo.
  1. Non mangiare zucchero. Come vedi un altro consiglio sull’alimentazione. Jack Dorsey, ha un regime alimentare specifico, che non consente l’utilizzo dello zucchero. Per zucchero intende sicuramente il cibo spazzatura, ma anche la pasta contiene zuccheri. Al di la quanto lui dice, il consiglio che mi sento di darti da Trainer e Coach professionista, è quello di percepire il significato di quanto lui dice. Non devi per forza sposare il suo tipo di alimentazione, ma prendi per buono il significato di questa azione. Viviamo in un mondo dove le persone esagerano con il cibo spazzatura.  Ciò che devi fare è imparare a mangiare in modo corretto, in modo tale da garantire al tuo corpo, delle prestazioni eccellenti. Cosa che non accade quando mangi cibo in eccesso.
  2. Non bere superalcolici e birra nei giorni infrasettimanali. Anche in questo caso, si riferisce alle abitudini alimentari. Bere alcol non è un qualcosa di buono. O meglio lo diventa quando lo si fa ogni tanto e non sempre. Se una, due volte a settimana ti concedi un drink che ti fa stare bene mentalmente, allora si che diventa un’azione positiva. Ma se diventa un vero e proprio vizio quotidiano, diventa un qualcosa di pericoloso e negativo che può compromettere la tua salute e la tua performance lavorativa. 

Per quanto mi riguarda ho trovato interessanti sia le abitudini di Tom Corley che quelle di Jack Dorsey. Sono molto simili tra loro. Devo dire che da quando ho iniziato a mettere in pratica quelle che non facevano parte della mia quotidianità, ho riscontrato dei cambiamenti veramente importanti sia nella mia vita personale che professionale. 

Detto ciò, c’è da dire una cosa veramente importante. Ognuno di noi ha una sua vita, una sua storia ed esigenze diverse. Proprio per questo ti invito a fare una lista di azioni quotidiane che devi assolutamente fare e non fare. 

Aggiungere e intensificare quelle azioni importanti che possono dare una grande accelerata nella tua vita lavorativa e personale.

Eliminare per sempre quelle abitudini che al contrario sono controproducenti e ti allontanano dai tuoi obiettivi.

Tra tutte queste azioni e abitudini che fanno Tom Corley e Jack Dorsey ce ne sono due che sono estremamente fondamentali secondo loro per ottenere più velocemente successo:

  1. Un corretto esercizio fisico
  2. Una corretta alimentazione

Sarà una coincidenza oppure no? Entrambi sottolineano l’importanza di fare un corretto esercizio fisico e una corretta alimentazione. 

Se ci pensi, come dargli torto? Sei tu a decidere se trasformare la tua carrozzeria (corpo) in una Ferrari o in una misera Panda (tanto di cappello per questa macchinetta carina). Capisci cosa voglio dire? 

Nella vita lavorativa reale ogni giorno c’è una guerra che devi combattere e vincere. Si chiama concorrenza. Torna indietro nel tempo di quando giocavi ai videogiochi. Immagina un gioco che si chiama Business. L’obiettivo è uscire fuori nella giungla e acchiappare più soldi possibili. Ma attenzione, non ci sei solo tu. Ci sono i mostri che sono i tuoi competitor. La concorrenza è pronta a prendere più soldi di te.

Come personaggio per vincere questa battaglia, chi sceglieresti tra questi due:

Homer Simpson. Persona simpatica ma goffa, grassa e lenta.

Solid Snake.  Atletico, scattante e veloce. Pronto a sterminare chiunque ostacoli la sua strada. 

Scommetto che sceglieresti il secondo personaggio vero? Allora perché hai deciso di vivere ogni giorno della tua vita REALE, indossando un corpo lento e grasso come quello di Homer Simpson? Ovviamente tolte alcune eccezioni importanti, ti trovi in questa situazione fisica perché mangi da schifo e l’attività fisica non sai neanche che cos’è.  

Adesso basta, non hai più scuse! Potrei elencarti tanti altri imprenditori ricchissimi che nelle loro abitudini quotidiane, includono una corretta alimentazione ed un corretto esercizio fisico. 

Non ci credi? La mia è stata solo fortuna nel trovare questi due “tizi” a caso che reputano l’alimentazione e l’allenamento, fondamentali per il successo?

Ok, sfida accettata.

Jeff Bezos. 

La rivista americana Forbes pubblica l’annuale classifica dei paperoni del Pianeta. The World’s Billionaires 2018 vede Jeff Bezos, fondatore di Amazon, in cima alla lista dei miliardari per il primo anno. È lui l’uomo più ricco del mondo, con un patrimonio stimato di 112 miliardi di dollari, l’unico a tre cifre. La sua ricchezza è cresciuta di circa 39 miliardi rispetto allo scorso anno, un balzo che non ha precedenti, secondo Forbes.

La rivista ha registrato un numero record di 2.208 miliardari da 72 paesi (per la prima volta ci sono anche Zimbabwe e Ungheria). Il loro patrimonio complessivo ammonta a 9,1 trilioni, ovvero miliardi di miliardi, in aumento del 18% rispetto all’anno precedente.

Il primato spetta all’America, con 585 miliardari, seguita dalla Cina, con 373.

Guarda bene la foto. Ti sembra un pelatone ciccione e trascurato o un bel uomo, di classe e con un corpo curato e performante? Sicuramente non è grazie al suo corpo che ha ottenuto successo, parliamo di una mente geniale. Detto ciò, un’alimentazione ed un esercizio fisico, lo hanno accompagnato per tutto questo tempo e lo hanno aiutato ad avere la giusta energia, grinta e lucidità mentale per pianificare e costruire il suo successo. 

Adesso basta davvero! Non hai realmente più scuse su cui attaccarti. 

Certo, a meno che non hai rinunciato per sempre la tua ambizione di diventare un grande imprenditore, e non sei più interessato a migliorare le tue prestazioni lavorative per ricevere quella benedetta promozione, per aumentare la chiusura delle tue trattative in azienda o per guadagnare finalmente la cifra di denaro che hai sempre desiderato e finalmente acquisire quel potere e quell’ammirazione che meriti.

Se invece sei un uomo determinato e ambizioso, in cerca di un successo professionale importante…

ASCOLTAMI, devo dirti una cosa molto importante: sei costretto a nutrirti bene e ad allenarti bene. 

Non hai scelta!

Come dici?

  • “Non ho tempo di allenarmi”

  • “Non ho assolutamente voglia di allenarmi”

  • “Non so cosa significa mangiare bene”

  • “Non so allenarmi. Ci ho provato una volta in palestra ma nulla da fare. Zero risultati e mi sono fatto anche male”

Avvicinati… un po di più… ancora un po… SMETTILA DI RACCONTARTI BALLE!

 Sono tutte scuse. Se vuoi, puoi. 

  • Anche io ho poco tempo. Ma un’ora per me e per il mio corpo lo trovo. Soprattutto se ci tengo davvero alla mia salute e ai miei obiettivi che ho capito quanto sono importanti e fondamentali per me. E poi ho capito che allenarmi in modo corretto e mangiare in modo corretto, mi danno quella marcia in più che mi differenziano dai miei competitor con le caratteristiche fisiche di Homer Simpson.
  • A chiunque piace sentirsi attraente e vedersi allo specchio con una gran forma fisica. Una volta che avrai imparato a mangiare e allenarti bene, non potrai più farne a meno, credimi.
  • Affidati ad un coach, un professionista in grado di insegnarti le sane e corrette abitudini alimentari.
  • Affidati ad un coach, un professionista in grado di insegnarti come allenare al meglio il tuo corpo e ti aiuti a tirare fuori il tuo massimo potenziale.

L’abito fa il monaco secondo te?

Un noto proverbio dice “L’ABITO NON FA IL MONACO” per dire che non bisogna soffermarsi all’apparenza per scoprire la persona che si ha di fronte. Affermazione più che corretta direi.

Peccato che la REALTA’ sia un’altra.

Il nostro cervello, che lo si voglia o no, impiega circa 10 secondi per valutare una persona nuova e GIUDICARLA. COME SI VESTE, come si presenta, le sue espressioni, etc… In generale la sua comunicazione non verbale.

La comunicazione non verbale è una parte della comunicazione che permette di scambiare informazioni anche senza parlare. La maggior parte della comunicazione che avviene di fronte ad un’altra persona è fatta di segnali non verbali. (linguaggio del corpo)

Il linguaggio del corpo comprende diversi elementi, come la postura del corpo, la mimica facciale, il come si gesticola, l’uso che facciamo dello spazio che ci circonda.

Approfondendo la questione da un punto di vista professionale, la realtà e’ che siamo MOLTO INFLUENZATI dall’apparenza. Non possiamo farne a meno, che sia giusto oppure no.

Proprio per questo è un grandissimo punto a tuo favore, se ogni volta che ti presenti davanti al tuo potenziale cliente, possiedi una buona forma fisica atletica ed energica. In questo caso, l’impatto iniziale, quello forse più importante, sarà più che positivo.

Chi ha un corpo curato viene apprezzato e giudicato “preferibile” perché il suo aspetto viene associato inconsciamente al desiderio di occuparsi di se stessi e alla disponibilità a occuparsi degli altri.  “

Nancy Etcoff, psichiatra al Massachusetts General Hospital di Boston

“Condurre uno stile di vita attivo richiede tempo, impegno e determinazione. Alla fine però ne vale davvero la pena. Circa il 50% di chi intraprende un programma di allenamento demorde entro i primi sei mesi. Ma se tieni duro, superato questo tempo, l’idea di gettare la spugna ti passerà e inizierai a vedere grandissimi risultati”

  • Ti senti più energico e concentrato ogni giorno che passa. Questo comporta un aumento delle tue prestazioni lavorative rendendo le tue giornate molto più produttive. 
  • Il tuo umore e la tua autostima aumentano di gran lunga. Dii addio per sempre alla tristezza sul tuo volto e dai il benvenuto ai sorrisi che saranno protagonisti delle tue giornate.
  • Vedi ogni giorno il tuo corpo prendere sempre più forma. Fai caso a muscoli che non pensavi esistessero. La tua autostima aumenta e acquisisci ogni giorno più sicurezza in te stesso.
  • Il grasso è andato via e finalmente guardarti allo specchio non è più un trauma. Sei felice e soddisfatto di ciò che vedi. Non ti vergogni più del tuo corpo, anzi, te ne vanti.
  • Sarai più credibile agli occhi delle persone e soprattutto agli occhi dei potenziali clienti. Come hai visto, le persone sono molto influenzate dall’apparenza. Dal modo di vestire, da come ti presenti (postura e stato fisico) e dalle espressioni. Se il primo impatto con il tuo potenziale cliente sarà positivo. Loro sceglieranno te e nessun altro. Sceglieranno te che sei una persona elegante e curata, rispetto ad una persona fisicamente non in forma e grassa.

“Ma io non ne ho bisogno. So già tutto e ho già ciò che mi serve”

Hai tutto come Flavio Briatore? Beato te. Allora perché lui ha deciso di perdere ben 17 kg grazie all’esercizio fisico e un’alimentazione corretta? Poteva pagare un chirurgo visto i soldoni che ha. Perché invece ha deciso di iniziare a fare le cose nel modo giusto?

“Ringiovanito e molto più magro rispetto al passato, Flavio Briatore è tornato in tv per mostrare la sua nuova forma fisica. Smentisce, però, di aver fatto ricorso alla chirurgia: “Ho fatto una dieta molto severa e ho perso 17 kg”.

Ecco perché amo sottolineare le differenze tra l’imprenditore che non avrà mai un reale successo, dall’imprenditore di successo e se ancora non lo ha ottenuto, lo avrà.

L’imprenditore che non ha successo è quello che sa tutto, quello che dà ordini. E’ la persona che ha studiato anni e anni fa e adesso non studia più perché pensa di sapere tutto. Ha una mentalità rigida.

I soldi non ne ha quanto realmente ne vorrebbe oppure ne ha ma non se li gode.  Si lamenta sempre, perché è sempre nervoso, litiga con la moglie o con la famiglia e pensa solamente al lavoro. 
Fisicamente è trascurato e di conseguenza di salute non sta messo bene. Ricorda che nella maggior parte dei casi, la tua forma fisica, rispecchia la tua salute.
Per i collaboratori e le persone che lo hanno di fronte, non è affatto un esempio.
Sa che dovrebbe rimettersi in forma ma rimanda sempre, nonostante sa di non piacersi affatto fisicamente.

L’imprenditore di successo al contrario è il vero Leader. Ha una mentalità flessibile ed è disposto a mettersi in gioco e ad apprendere informazioni nuove. 
E’ una guida vera e propria per il suo team di collaboratori.

Fa sport e dedica del tempo a se stesso e ai suoi cari, nel migliore dei modi.
Solo vedendolo trasmette energia pura. 
(Nel caso non facesse sport, sa che deve farlo, quindi possedendo un potere decisionale forte, non rimanda e inizia l’attività fisica).

Grazie a tutto ciò, ha i soldi che desidera e se li gode tutti a 360° non facendosi mancare nulla.

“Se cerchi risultati diversi, devi iniziare a fare cose che non hai mai fatto fino ad ora”

Devi rendere l’allenamento quotidiano e una corretta alimentazione, il tuo stile di vita per aumentare la tua credibilità e le tue prestazioni professionali.

Si tratta solo di imparare ad allenarti e nutrirti bene, in modo tale che il tuo lato estetico acquisisca una forma fisica tale, da renderti più autorevole e sicuro di te stesso.

Si tratta di essere attraente, energico e professionale nello stesso momento.

Un mix di caratteristiche che solo in pochi hanno e che può diventare la tua carta vincete ogni qualvolta che lo desideri.

Parliamoci chiaro. La maggior parte degli imprenditori italiani sono grassi, poco curati, con pochi capelli e con la forfora. Senza discutere delle competenze professionali.

Immagina adesso una nuova figura dell’imprenditore che io amo definire “del futuro”; intelligente, professionista e non solo: attraente, energico, curato, performante e con un bel corpo.

  • “Ma io mi alleno già in palestra, quindi TRAINESS non fa per me?”

  •  “Ma io vado a correre ogni mattina, quindi TRAINESS non fa per me?”

  •  “Ma io non mangio cibo spazzatura, quindi TRAINESS non fa per me?”

Ottime domande, bravo!

So che non è il tuo caso, ma devi sapere che la maggior parte delle persone che va in palestra e si allena con i pesi, crede di saperlo fare in modo corretto. Quando invece “mamma mia” rischiano sicuramente di non ottenere MAI risultati, ma soprattutto di farsi seriamente male a causa degli esercizi svolti in maniera scorretta.

“Ma che dici, c’è l’istruttore in sala pesi”

  • Certo, se non è impegnato a seguire una dolce fanciulla con il gluteo simile a quello di Belen.

Detto ciò, c’è da dire anche un’altra cosa: per un istruttore soltanto, seguire cosi tante persone è veramente impossibile. Proprio per questo iscrivendoti in palestra, nessuno ti assicurerà dei risultati certi.

Non solo, ma secondo te, a quell’istruttore sottopagato, interessa realmente di te, dei tuoi obiettivi e dei tuoi risultati? Te lo dico io; Assolutamente no. Proprio per questo motivo, la tua scheda di allenamento sarà identica al ragazzetto di 20 anni che vuole diventare un culturista.

  • Ti piace correre? Sono felice per te, ma se lo stai facendo per eliminare la pancetta, sappi che non è la soluzione più adatta. Hai mai visto un maratoneta con un bel fisico? Io per il momento no. Certo sono magri, ma senza un filo di muscolo. E’ realmente questo il corpo che desideri?

Attenzione. Non ti sto dicendo che devi abbandonare la tua amata corsa. Devi solo aggiungere un adeguato allenamento con i pesi, che sia in grado di aumentare la tua massa muscolare, donandoti un aspetto sicuramente più pieno e salutare soprattutto.

  • Non metto assolutamente in dubbio il fatto che tu mangi bene. Non ti conosco ma mi fido. Proprio per questo posso dirti con assoluta certezza, che la maggior parte dei miei clienti, pensavano di mangiare bene, quando poi, conoscendomi, hanno scoperto l’esatto opposto.

Ci sono molte persone in questo mondo, che mangiano poco e anche bene, eppure non riescono a perdere un filo di grasso. Ma come è possibile?

Ti svelo una cosa:

  • Mangiare poco, non sempre è la soluzione più corretta

  • Mangiare solo frutta e verdura (quello che per la maggior parte degli italiani, significa mangiare bene), non è la soluzione più corretta.

  • Come ti spieghi che ci sono persone in sovrappeso che mangiano 1000 calorie al giorno (pochissime) e non perdono un etto?

  • Come ti spieghi che al giorno d’oggi ci sono persone che pensano che i carboidrati siano i nemici numeri uno per il corpo e che per questo motivo li eliminano dalla loro alimentazione, nonostante si sentono stanchi e spossati durante tutto l’arco della giornata?

Le cose purtroppo non stanno come realmente credi o ti fanno credere…

Proprio per tutti questi motivi devi capire che hai bisogno di una guida che sia in grado realmente di indirizzarti e accompagnarti  verso la strada più salutare e corretta possibile, per ottenere risultati fisici STRAORDINARI. 

Mi chiamo Umberto Giannotta e sono un Personal Trainer e atleta professionista di Natural Body Building, specializzato dal 2007 nell’allenamento con i pesi senza uso di farmaci.

Autore del libro “ALLENARTI NON SERVE A NULLA – se non sai come farlo

“L’allenamento con i pesi ad oggi e forse lo sarà per sempre, è l’unico modo per modellare il tuo corpo e ottenere risultati fisici tangibili e straordinari, senza infortunarti e farti male. Ovviamente se fatto come lo insegno io.” 

Χ Ogni giorno aumentano sempre di più le persone che si lamentano dei scarsi risultati fisici che ottengono in palestra.

Χ Ogni giorno molte persone e forse tu sei una di queste, rischiano seriamente di farsi male mentre si allenano con i pesi, perché la maggior parte degli istruttori presenti nelle palestre, non sono in grado di insegnare loro ad allenarsi in modo corretto.

Χ Ogni giorno aumentano sempre di più le persone che si lamentano dei scarsi risultati che ottengono con l’alimentazione che in quel momento stanno seguendo.

Χ Ogni giorno aumentano le persone che sono completamente insoddisfatte dei servizi che sono presenti nella maggior parte delle palestre. Nello specifico della mancanza di personale realmente qualificato e competente.

Χ Ogni giorno migliaia di persone sollevano pesi anche se non li sanno utilizzare.

Χ Ogni giorno ci sono migliaia di persone che non si iscrivono in palestra perché sanno di non essere seguiti e hanno paura di farsi seriamente male.

Questo accade perché queste persone che si fanno chiamare “professionisti del settore” non sono informate ma disinformate.

Che cosa intendo con questa affermazione: Che non si aggiornano!

Siamo nell’era dell’informazione e come si suol dire, chi non si forma, si ferma.

Io stesso sono “cresciuto” con le basi di un libro che ho amato e applicato per molti anni scritto nel 2001.

Purtroppo ad oggi non ha subito nessun aggiornamento, e questo lo ha reso non dico antico ma quasi.

Oggi non ti puoi permettere di essere disinformato altrimenti sei FUORI dal mondo.

Al giorno d’oggi trovi di tutto!

  • Il macellaio di sotto casa che da un giorno all’altro te lo ritrovi in palestra come trainer e ti promette di rimetterti in forma in un solo mese.
  • L’elettricista che per arrotondare lo stipendio fa l’istruttore di sala pesi.
  • Persone che cercano di venderti pillole e beveroni “magici”, che secondo loro fanno dimagrire, quando sono i primi a non capirci nulla di alimentazione.
  • Abbiamo programmi televisivi che ospitano nutrizionisti che si fanno la guerra tra di loro e soprattutto ognuno con un’idea ben diversa.
  • Chi dice: “i carboidrati si” e chi dice: “i carboidrati no”.

QUAL’È LA VERITÀ? ESISTE?

Quanta confusione, sei d’accordo con me?

La maggior parte delle persone che si iscrivono in palestra, lo fanno per rimettersi in forma e per ottenere un corpo statuario.

Pensano di affidarsi a un personale competente ma nella maggior parte dei casi, un buon 90%, non ottiene i risultati sperati.

Questo perché non sono seguiti nel modo corretto o non sono seguiti per niente.

Grandissimo errore! L’allenamento con i pesi, ti da molteplici benefici se fatto in modo corretto.

Se fatto in modo errato invece, comporta gravissimi danni alla schiena e alle articolazioni  e rischi di non allenarti più.

Nella mia carriera ne ho viste di persone farsi veramente male, anche con esercizi stupidi, perché le loro tecniche di esecuzione erano veramente pessime.

Stessa cosa vale per l’alimentazione. Mettersi in mano di persone inesperte può gravare molto sulla tua salute, recandoti seri danni.

Ad oggi in quasi tutte le palestre ci sono persone che non sanno allenarsi e che rischiano GRAVEMENTE DI FARSI MALE!

TU PUOI ESSERE IL PROSSIMO!

ATTENZIONE! Tutto questo accade sia nelle piccole palestre che nei mega centri super lussuosi.

Cosa per me inconcepibile! Per questo ho deciso di dire STOP PER SEMPRE a questo schifo e dare un vero e proprio aiuto a tutte le persone che realmente vogliono ottenere risultati fisici evidenti e sono disposte a mettersi in gioco.

Tutto questo:

 Senza rischiare di farti male

√ Senza recare danni alla tua salute

 Senza perdere il tuo prezioso tempo

Si, ok Umberto, tutto giusto, QUINDI?

Se hai letto fino qui, sono molto contento non per me, ma per te perché eviterai veramente seri danni sia fisici che salutari.

E quindi meriti di sapere una cosa che potrà farti fare la differenza se realmente vuoi ottenere risultati fisici concreti senza farti seriamente male, ascoltami bene:

Dopo aver lavorato per 6 anni nelle palestre, dopo aver studiato fino ad oggi (e non smetto mai di studiare e imparare) tutto quello che esiste sul mondo del fitness, della palestra e della forma fisica, e dopo aver conseguito molti titoli esistenti sulla faccia della terra per essere bravo ed uno specialista nel mio settore (allenamento con i pesi). Nel 2012 ho deciso di aprire a Roma, in zona Parioli, il mio studio di Personal Training per poter ovviare a tutti i problemi che chi vuole fare le cose per bene si trova ad affrontare.

Nel 2016, ho dato vita al metodo TRAINESS – Il Personal Training Per Imprenditori Di Successo. 

Lì ci sono io che lavoro a stretto contatto solo con te che hai deciso di rimetterti in forma e migliorare nettamente la tua vita.

In questo modo hai la certezza di lavorare bene, e soprattutto ottenere i risultati che più desideri.

Perché a me dovrebbe interessare realmente di te?

Perché lavorando da solo, senza nessuna struttura alle spalle che mi promuove, la mia pubblicità sono i miei clienti.

Io voglio che tu sia la mia prossima testimonianza, il mio prossimo caso di successo. Questo è il mio modo di sponsorizzarmi.

CON I RISULTATI OTTENUTI DAI MIEI CLIENTI.

 √ Nel mio studio saremo solo io, te, i tuoi risultati e nessun’altra persona.

 √ Ti rimetterai in forma grazie ad un allenamento personalizzato come se fosse un           vestito su misura.

 √ Nessuna palestra affollata e nessuna attesa per i macchinari.

 √ Nessuna perdita di tempo con programmi generalisti.

 √ Senza soffrire la fame ma mangiando molto più di quanto sei abituato a fare.

Compila il modulo che trovi qui in basso per prenotare una consulenza GRATUITA, con me nel mio studio privato, della durata di 80 minuti, dal valore di 197 euro, dove insieme analizzeremo:

  •  La tua composizione corporea attuale: % massa grassa e magra.
  •  La tua postura e la tua mobilità articolare.
  •  Il tuo metabolismo se attivo o defunto.
  •  La pianificazione della strategia migliore per ottenere risultati.

Prenota subito la consulenza GRATUITA con il Personal Trainer Umberto Giannotta

Non credere alle mie parole, ascolta cosa hanno da dire le persone che si sono allenate con me nel mio studio, con il metodo TRAINESS.

Cosimo Errede, fondatore della prima agenzia in Europa di ADVERTISING DIRETTO e autore del libro “LA GRANDE TRUFFA DELLA PUBBLICITÀ”

“Ho perso peso e la mia vita è cambiata. Grazie Coach!”

Sono nato con una racchetta da tennis in mano. Presi le mie prime lezioni da un francese. Avevo 9 anni e lui era Marcel Bernard. Capii con il tempo chi fosse il mio maestro. Lui aveva (tra l’altro) vinto gli Internazionali di Francia. Il Roland Garros.

Amavo il tennis. Giocavo anche 5 ore al giorno. E amavo lo sport in generale. Mi sono cimentato (con pessimi risultati) nel calcio, ho sciato, ho fatto free-climbing, nuoto…sciando, a Livigno, mi feci male ad una spalla. E da allora addio tennis.

Perchè ti sto raccontando questa storia? Perchè da quell’infortunio in poi la mia vita sportiva è andata via via diminuendo, fino ad annullarsi completamente. E con essa la mia forma fisica.

A novembre 2014 avrei dovuto tenere un importante speech presso l’auditorium dell’Ara Pacis, ma una mattina, guardandomi allo specchio, dico ad alta voce “sembri un ippopotamo! Che effetto farai alla platea durante il tuo intervento?” Mia moglie mi sente e mi fa “dai, non esagerare…sei sovrappeso, ma con un po’ di dieta vedrai che arriverai presentabile alla data del convegno”.

Quella che per mia moglie era stata un’espressione di amore, che le riconosco e di cui la ringrazio, in quel momento suonò alle mie orecchie come l’ultimo segnale, che mi diceva che era ora di cambiare stile di vita. PRESENTABILE? Io non volevo essere “presentabile”. Io volevo fare una bella impressione al 100%!

Arrivo nello studio di Umberto il 23 settembre del 2014.

Metto subito le mani avanti…”senti, ti devo avvisare. Io ho un’ernia del disco e due protrusioni. Qui vedo che tu hai pesi ovunque, guarda che io non posso fare pesi. Al limite un po’ di movimento a corpo libero”.

Mi guarda. Era un ragazzo di 27 anni ed io ne avevo 47. Sorride. Mi indica la porta e mi dice “qui si fa quello che dico io. Come dico io. Quando dico io. Se credi di sapere come fare per rimetterti in forma, cosa sei venuto a fare da me? Sai cosa fare, fallo e risparmiati i soldi di un personal trainer. È stato un piacere parlare con te. Arrivederci”.

Porca miseria che bastonata! No, fermo! Parliamone…

Allora con calma mi spiega che lui non lavora con chiunque. Mi dice che i suoi “atleti” devono avere un presupposto per poter essere allenati da lui. Devono avere la determinazione per seguire un vero e proprio percorso psicofisico. No, non era una palestra quella in cui ero entrato. Era un posto diverso con una persona diversa che forse avrebbe potuto fare al caso mio. Avevo bisogno di cambiare la mia vita, e forse avevo fatto il primo passo nella giusta direzione. Mi scuso con lui per aver fatto la premessa sbagliata che avevo fatto, e mi dico pronto a cominciare il percorso.

“Spogliati che devo prenderti le misure!”

Spogliarsi…io ormai non mi spogliavo più nemmeno al mare per non far vedere in giro tutta quella ciccia…ma ero pronto. Mi metto in mutande e calzini (tipo Renato Pozzetto) davanti a lui, e cominciamo il calvario della plicometria. Pliche di qua, pliche di là…e poi arriva l’ora della bilancia. Erano anni che non salivo più su un arnese maledetto di quelli. Ma ormai era lì, ai miei piedi, e terrorizzata mi fissava pregandomi di non frantumarla sotto il mio peso.

Mi faccio coraggio. Salgo. É il momento della verità.

Non guardo, e chiedo a Umberto. “Quanto dice? Sto sopra ai cento vero?”. Lui mi guarda e con fare rassicurante annuisce, ma non mi dice il peso. Mi dice solo “ce la puoi fare. Non sarò che uno strumento nelle tue mani, e se vorrai usarmi nel modo giusto ce la farai sicuramente”.

Cominciamo con 15 kg (quindicichili) di lat machine (esercizio per la schiena). Uno, due, tre, qua…ttro, cin…basta! Non ce la faccio, mi fa male. Mi veniva quasi da piangere per lo sforzo. Mi sentivo davvero senza speranza e temevo che non sarei stato in grado di raggiungere i miei obiettivi. Quindici fottutissimi chili! E io mi sentivo a pezzi.

Ma ero davvero determinato. A novembre dovevo essere “presentabile”. Ma ormai sapevo che quello sarebbe stato solo il primo piccolo obiettivo. Due/tre  volte a settimana da Umberto ed una dieta senza cibo spazzatura. Ma non mi pesava. Sapevo dove stavo andando ed era proprio lì che volevo andare.

Arriva novembre.

Entro nell’abito con due taglie in meno che non mettevo da una vita. Comprendo che sarei potuto arrivare ovunque avessi voluto. Con la mia tenacia e l’aiuto prezioso di Umberto. Lo speech all’Ara Pacis è un successo.

Passa il tempo ed i nove chili che mi facevano piangere ormai sono solo un brutto ricordo. Mi alleno con costanza e cerco di mantenere un’alimentazione ora meno ferrea, ma molto equilibrata. Vedo il mio corpo trasformarsi. Comincio ad intravedere la possibilità di piacermi davanti ad uno specchio.

E il tempo passa. E un giorno, dopo quasi un anno che frequentavo Umberto, mi sento finalmente abbastanza sicuro da chiedergli “ma poi quanto stavo sopra al quintale quando sono arrivato da te?” Si mette a ridere perché capisce che ormai ho una sicurezza ed una padronanza del mio corpo da poter “reggere all’urto”. Tira fuori il suo iPad e mi fa vedere la prima scheda del 23 settembre 2014.

130kg! CENTOTRENTACHILI!

Non posso crederci, ero arrivato a pesare come un facocero obeso della Papuasia Inferiore! CENTOTRENTACHILI!

Da una parte quella notizia mi ha sconvolto. Dall’altra mi ha reso felice. Anche perchè oggi, 14 luglio 2016 il mio peso è di 96,7 kg (sono alto 188cm) e anche se non sono Brad Pitt, mi sento sicuro di me, non mi dispiaccio quando mi specchio e posso affermare con certezza che LA MIA VITA È CAMBIATA.

Vado ancora un pezzetto avanti nella narrazione, voglio farti capire QUANTO sia cambiata questa vita.

Ero arrivato a pesare fino ad 89kg (dicembre 2015), ma mi ero un po’ “ammosciato”. Per impegni lavorativi non riuscivo a seguire al meglio le indicazioni alimentari di Umberto e questo mi ha portato ad ammosciarmi un po.

Vedendomi Umberto mi disse: “Capisco le esigenze lavorative, fanno parte della vita, non sempre tutto procede in modo lineare come vorremmo, detto ciò “mangia” o diventerai uno zombie che cammina! ”

Da quel giorno iniziai ad aumentare le dosi di ciò che mangiavo seguendo alcuni accorgimenti ben specifici.

In effetti iniziai ad aumentare di peso, ed ero contento perché ciò che avevo ottenuto era più tonicità muscolare.

Da lì capii che non sempre mangiare poco porta risultati positivi,  anzi tutto il contrario. Quindi ho ricominciato a seguire un’alimentazione corretta, e i chili che ho ripreso hanno corrisposto in effetti ad un ulteriore aumento di massa muscolare.

Il prossimo step.

Ho imparato a lavorare su di me per singoli obiettivi. Il prossimo è arrivare al 23 dicembre 2016 aumentando ancora la massa muscolare e diminuendo l’indice di massa grassa. Per arrivare ad un peso intorno ai 90 kg ma ben tonico e tosto.

Tu che dici, riuscirò a farcela? Ti rispondo io “SI! Non ho dubbi sul fatto che ce la farò anche questa volta. Ho la testa giusta per riuscirci ed un formidabile strumento a mia disposizione. Si chiama Umberto Giannotta con il suo percorso TRAINESS!

Quando racconti a te stesso/a stronzate tipo “ormai ho qualche annetto, il metabolismo non è veloce come un tempo, inutile tentare”, sappi che stai facendo una cosa brutta. Ti stai precludendo la possibilità di vivere molto meglio. Sono solo cazzate che ti racconti perchè la testa dice NO. Parla con quella vocina maledetta che ti dice NO e mandala via. Se lo fai vinci tu!

Oggi, fiero, dico grazie a me stesso. E grazie al mio insostituibile, impareggiabile coach.

PS: dai maledetti 9kg che mi facevano piangere, ora mediamente con quello stesso esercizio per i bicipiti lavoro con 64kg. Decidi tu se vale la pena contattare Umberto. Io ho scelto, e non lo lascio più!

Prenota subito una consulenza GRATUITA con il Personal Trainer Umberto Giannotta

Le parole di Cosimo non ti hanno incuriosito per niente? Nessun problema. Guarda tu stesso, con i tuoi occhi, cosa dicono altre persone che si sono allenate con me ESCLUSIVAMENTE nel mio studio privato e soprattutto con il mio METODO DI ALLENAMENTO.

Deluso dopo anni di “frequentazioni”, ahime poco fruttuose, in diverse palestre e centri sportivi. Ho incontrato Umberto per caso mentre frequentavo un esclusivo centro nel cuore di Roma.

Che cosa cercavo? Beh, quello che vogliono un po tutti: un fisico più armonioso e soprattutto tonico. Con Umberto, ho raggiunto tali risultati. Quando abbiamo iniziato avevo un aspetto piuttosto “spento e rilassato”.
Con competenza e professionalità ha cominciato con il correggermi la postura per permettermi di allenarmi in tutta sicurezza ed evitare traumi. Con i suoi consigli, cambiando continuamente allenamenti e sperimentando insieme tecniche e integrazione alimentare, il mio corpo si è deciso a cambiare.

Ho migliorato moltissimo le tecniche di esecuzione incrementando forza ed elasticità, e finalmente il mio corpo ha cominciato ad assumere una sua forma più armoniosa.
Grazie a Umberto ho capito anche la funzione “anti age” che un allenamento e uno stile di vita più sano apportaChe dire… è un Personal Trainer da “3 manubri”

Andrea Rossini

Ho conosciuto Umberto attraverso il mio lavoro nel 2013.
Da subito sono rimasto colpito dalla sua umiltà e allo stesso tempo dalla sua determinazione.
Per certi versi mi ci sono subito rivisto in lui.

Ci siamo scelti, entrambi coach l’uno dell’altro.
Vista la mia stazza ho deciso di farmi seguire e guidare negli allenamenti da lui.

Che dire in 2 mesi via 8kg, postura nuova e tanta energia che mi ha permesso di fare la differenza anche nel mio lavoro.
Consiglio Umberto per la sua efficacia e leggerezza nel svolgere il suo lavoro.
Grazie 1000 amico mio!

Gaetano Cignarale

Ciao Umberto volevo ringraziarti per tutto ciò che mi hai insegnato in questo periodo di allenamento in cui mi hai seguito con costanza e professionalità.

Ho imparato la corretta esecuzione degli esercizi che è impossibile apprendere in una palestra senza un Personal Trainer qualificato che ti segue passo dopo passo.

Ho imparato l’importanza della flessibilità e dello stretching, sia per non infortunarsi che per aumentare la forza.
Ho capito come impostare e come seguire una corretta alimentazione. Ma soprattutto sono riuscito ad andare oltre i miei limiti grazie al tuo supporto motivazionale che non ha eguali.

La motivazione e la grinta che mi hai trasmesso nel perseguire gli obiettivi di allenamento mi sono serviti anche in molti altri ambiti personali, grazie di cuore.

Cristiano Fustaino

Sono stato seguito da Umberto nel suo Centro Personal Training, e questo feedback è assolutamente dovuto, non tanto per il periodo che sono stato seguito, ma per il mondo che apre! Un mondo alla riscoperta del proprio corpo!
Essere seguiti da Umberto non significa solo mettere su massa muscolare e perdere peso, ma imparare a controllare senza fatica la propria struttura!
Affidatevi senza indugio ad Umberto, perché vi guiderà nella consapevolezza e nel controllo del vostro corpo.

Alessandro Nacinelli

Ho avuto l’immenso piacere di allenarmi con Umberto ed è bastata solamente 1 ora per capire che la corretta postura dell’esercizio è fondamentale per la riuscita in modo corretto e senza farsi male!

Differenza abissale con una palestra dove sei lasciato allo sbaraglio senza e linee guida.

Il migliore in assoluto.

Stefano Laregina

Ho iniziato ad allenarmi con Umberto, perchè fin da subito ho percepito la sua competenza professionale e la sua serietà. Oggi sono estremamente soddisfatta dei risultati, allenamenti come piacciono a me, un alimentazione consigliata con cura in base anche al mio tenore di vita, mi hanno permesso di avere risultati straordinari. La mia postura è cambiata, il mio corpo è più modellato e mi sento molta più energia fisica. Grazie Umberto hai fatto un gran lavoro e difficilmente ti mollerò.  

Daniela Bonetti

Ciao Umberto,

quando ho iniziato il mio percorso di allenamento con te non avrei mai creduto di poter raggiungere questi risultati in un arco di tempo così ristretto. 

Grazie ai tuoi consigli sull’alimentazione e ad un allenamento efficace ma mai “ossessivo”, sono riuscita a perdere chili e centimetri e a tonificare il mio corpo, come non ero mai riuscita prima con altre attività fisiche aerobiche e no.

In particolare, tu sai che sono approdata alle tue “cure” dopo mesi di piscina, di acquafitness e di acquazumba, discipline ad alto dispendio energetico ma evidentemente non adatte alla mia conformazione fisica o comunque per me prive di giovamento dal punto di vista muscolare ed estetico. Anzi, la situazione dopo sessioni estenuanti di allenamenti in acqua, era addirittura peggiorata, sia dal punto di vista del peso che della tonificazione.

Oggi mi ritrovo a guardarmi allo specchio e, finalmente, ad apprezzare quello che vedo. Il cammino è ancora lungo naturalmente, ma la motivazione è forte e il metodo che tu hai scelto di adottare è quello giusto: duro lavoro, ma senza stress fisico e mentale. 

Perché non c’è risultato senza fatica, ma non c’è felicità se si è troppo stanchi per godersela.

E a quelli che mi chiedono quanto costi un personal trainer come te, dirò sempre che costa meno di quello che vale, perché i risultati ottenuti non hanno prezzo.

Avanti così, sulla strada giusta. Grazie, sempre.

Raffaella De Rosa

Lavorare con Umberto è una meraviglia. Prima di cominciare il percorso con pesavo 82 kg. Non avevo mai lavorato con un Trainer ed erano svariati anni che non frequentavo una palestra.

Inizialmente ad essere sincera ero molto scettica nell’iniziare un programma con un Personal Trainer, perchè non avendo mai ottenuto buoni risultati in palestra mi chiedevo cosa potesse cambiare con un Personal Trainer.

Quando presi la decisione di iniziare, Umberto mi fece sentire da subito a mio agio e già dopo pochissimo tempo notai una grande differenza. È per questo che raccomando Umberto e il suo centro Personal Training, lui mi ha fatto diventare una persona nuova, una persona che si sente ottima fisicamente e mentalmente. 

Da una persona che non amava fare esercizio e non seguiva una corretta alimentazione a causa di un lavoro molto intenso e stressante, lui è riuscito a trasformarmi e a farmi sentire più reattiva e sicura di me stessa.

Umberto è una persona precisa, dedita al suo lavoro, un ottimista che se sei giù di morale è pronto a tenderti la mano e a tirarti su. É una persona che ti ascolta è molto paziente, questo è un elemento molto importante nei confronti di molti che si affidano a un Personal Trainer. 

Adesso peso 60 kg e sono felice di aver incontrato Umberto.  Rimango e rimarrò fedele a lui perchè ha fatto e so che continuerà a fare la differenza nella mia vita.

Corinne Casha

Ho scelto di affidarmi ad un Personal Trainer perché consapevole della difficoltà di ottenere risultati validi frequentando palestre e corsi fitness in genere nel poco tempo libero a mia disposizione.

Conoscere Umberto ed allenarmi con lui è stata un’esperienza entusiasmante! Eccellente la cura con cui si è dedicato alla mia forma fisica attraverso un programma personalizzato alimentare e di allenamento che mi ha concesso di ottenere velocemente ottimi risultati e non solo da un punto di vista puramente estetico.

Il lavoro svolto insieme mi ha dato l’opportunità di conoscere meglio il mio corpo e di capire tutti gli errori che avevo fatto in passato allenandomi in modo errato. 
Umberto è molto professionale e cordiale ma riesce anche ad essere un grande motivatore in grado di spingerti oltre la fatica fino a superare i tuoi limiti fisici e mentali.

Elisa Minutolo

Sono una donna di 42 anni, con diversi ed importanti problemi posturali dovuti alla genetica e, adesso lo so, alla mia pigrizia unita alla sfiducia verso Istruttori e poco amore per l’ambiente delle palestre.

Tutto ciò è oramai un ricordo e lo devo alla mia forza ritrovata grazie anche ad un giovane Uomo, che con la sua passione per il lavoro che fa e, soprattutto, l’obiettivo di far stare bene le persone che segue, mi ha trasmesso la voglia e la determinazione per prendermi cura di me con costanza e divertimento!

Ho iniziato a Maggio, dopo aver letto il libro di Roberto Re “Cambiare senza Paura”, (che consiglio vivamente di acquistare), il mio percorso “benessere” con Umberto.

Il primo incontro conoscitivo mi ha messo davanti ad una persona sinceramente interessata alla mia salute.
Con la sua serietà e senza perdere il sorriso mi ha illustrato quello che sarebbe stato il mio impegno di lì a 8 mesi. Il mio cervello immaginava lo sforzo ed il dolore, memore di tanti millantatori istruttori e fisioterapisti incontrati in tanti anni, dei soldi spesi inutilmente per alleviare le mie contratture e per migliorare la mia composizione corporea. Quì elogio la professionalità e la competenza di Umberto che mi ha trasformata magicamente…!

La sua fiducia nella sua conoscenza in merito e nelle mie capacità, la voglia di non svegliarmi più dolorante, con le gambe gonfie e la schiena curva, hanno fatto sì che accettassi di mettermi in gioco e di affidarmi a lui.

Tutto mi sarei aspettata, tranne di provare pura gioia e leggerezza dal primo allenamento!
Il regime alimentare su misura per me, ha dato risultati sorprendenti: passare dalla fame nervosa e cibo spazzatura al sano cibo in dosi massicce ha fatto sì che la mia pelle acquistasse luminosità e compattezza, unghie e capelli, da anni più che fragili, sono tornati forti e con una ricrescita da fare felici la mia estetista e parrucchiere!

Mi sono chiesta tante volte: “Ma come è possibile mangiare il doppio e perdere peso”?
È possibile quando segui, ti alleni due volte alla settimana, ridendo e condividendo la gioia per i risultati che vedi ogni volta che alzi quei chili in più, quelle due volte in più…

Mi esalto al solo ricordo!
Perdere centimetri acquistando sicurezza, sollevare pesi sempre maggiori assaporando lo sforzo che diventa piacere e risultato godibile per gli occhi… Beh… Tutto questo è ciò che accade quando prendi un impegno con te stesso e ti affidi ad una persona come Umberto.
Condivido con Voi un ricordo in particolare: un giorno arrivai da lui veramente demotivata.
Due parole, la musica giusta, e visualizzandomi dritta ed energica, sono riuscita a spazzare via la stanchezza e a completare un esercizio che per me aveva rappresentato da sempre il “non possibile”!
Umberto si mise accanto a me, tenace e avvertivo che non mi avrebbe mollata fino a che non lo avessi completato… “Ancora una! L’ultima, dai!!!” Completai l’esercizio ed incredula mi accorsi di avere le lacrime agli occhi per la felicità: “Dany, ce l’hai fatta!”

Ho perso quattro taglie, dormo su entrambi i lati, nuoto, mi stendo senza dolore, corrooo!!!
L’impegno preso con me e con Lui, è stata la scelta più giusta mai fatta, i soldi e il tempo investiti nel migliore dei modi, con risultati tra i più tangibili degli ultimi anni!

La mia vuole essere una testimonianza unita ad un ringraziamento speciale per una persona che ha saputo “leggere” non solo il mio corpo ma anche la mia anima, facendomi ritrovare il gusto e la voglia di stare bene con me stessa e il mio corpo.
Sempre GRAZIE, Coach!

Daniela Berti

Che mondo sarebbe senza Umberto??

Sono Sabrina una ragazza di 30 ‘anni, una persona sedentaria che non ha mai fatto nessun genere di attività fisica se non un po’ di piscina da piccola. Diciamo che non ho mai amato lo sport ma soprattutto le palestre in generale.

Ho conosciuto Umberto per puro caso, quasi per gioco , girovagavo su Facebook quando un post attira la mia attenzione… premetto ho qualche problemino di salute nonostante la giovane età. Questo post diceva: Hai problemi di schiena?…allenati con i pesi!

Hai problemi di postura?…

Allenati con i pesi!(ora non ricordo di preciso cosa diceva ma il succo è questo) soffrendo di tutto questo da un po’ , mi sono incuriosita ,e ,leggendo la pagina trainess ho capito che sì, va bene allenarsi con i pesi , ma va fatto in un certo modo e seguiti da professionisti, quindi non certo in palestra.

Morale della favola… ho iniziato il percorso con Umberto! Già dal primo incontro  mi colpì subito la sua professionalità passione (che ha trasmesso anche a me) , ed empatia verso i miei vari problemi di salute.

Ora sono un’altra persona non solo mi vedo e mi sento bene fisicamente , ma ne ha giovato anche il mio spirito la mia energia ,vitalità ,voglia di fare, TUTTO! Anche gli altri se ne sono accorti.

I miei fastidiosi mal di schiena e postura sbagliata sono solo un cattivo ricordo.

Ma la cosa più bella , è che non solo ho trovato  IL personal trainer , ho trovato un amico anzi un “fratellone” (come lo chiamo io)

È si perché Umberto mi ha insegnato tantissimo ,non solo quanto sono fondamentali gli allenamenti fatti in un certo modo con i pesi!

Ecco perché che mondo sarebbe senza Umberto!…(molto brevemente altrimenti dovrei scrivere un libro su cosa è per me).

Ringrazio il giorno che mi sono imbattuta in quel post , ho avuto il coraggio di contattarlo ma soprattutto la determinazione di iniziare.

Spero questa testimonianza possa aiutarti a decidere di intraprendere questo fantastico e UNICO percorso!

Sabrina Bruccola
Ho conosciuto Umberto qualche tempo fa per caso. Sono sincera,onorata e fortunata di averlo conosciuto!
Umberto sin da subito si è dimostrato un ragazzo simpaticissimo e molto intraprendente. Il modo in cui parlava del suo lavoro, la passione che vi trasmetteva era coinvolgente. Mi disse di aver scritto un libro intitolato “ALLENARTI NON SERVE A NULLA – se non sai come farlo”…..titolo curioso! Per tanto non potevo non leggerlo. Non posso svelare il contenuto ma credetemi vale la pena!
 
 
Leggendo libro si può capire chi è questo fantastico ragazzo che nella vita a messo tutta il suo impegno la sua dedizione e passione in un campo dove oggi in tanti ti promettono risultati e poi alla fine si esce più insoddisfatti di prima.
 
 
Il suo segreto non sta solo nell’allenarti e seguirti passo passo negli esercizi e nello stile di alimentazione….Umberto ha la capacità di andare ben oltre!!!!
 
 
Ho iniziato ad allenarmi e posso dire che non solo ho riscontrato benefici nel fisico… il mio rapporto con il cibo è migliorato. Mangio il giusto per il tipo di vita che svolgo e in maniera sicuramente più sana!!!! Umberto è un personal trainer eccezionale sempre concentrato sul suo obbiettivo! Far star bene e soddisfare chiunque decida di allenarsi con lui.
 
 
Spero che molte altre persone possano avere la stessa fortuna che ho avuto io di conoscere un ragazzo con degli attributi ….e allo stesso tempo ciò che lo rende unico, umile, gentile e con un gran cuore…..
Grazie di tutto!!!!
Alessandra Bartolomei
Anni di fitness, seguendo i nuovi trend, tanto divertimento ma pochi risultati…. a 40 anni ancora non avevo capito cosa fosse meglio per me. Con Umberto invece è stato un po’ come trovare chi ti consiglia un outfit perfetto, semplice ma  indossando pezzi unici.
E con un allenamento personalizzato, mirato e senza fronzoli i risultati sono arrivati.
Antonella Tranchero

Ebbene sì…
Umberto ha ragione quando dice che “allenarsi non serve a nulla se non sai come farlo !”

Sono arrivata nel suo studio in un momento delicato della mia vita…quello in cui ti senti ancora giovane ma ti accorgi che il tuo corpo sta cambiando…senza parlare dell’enorme carenza energetica in cui ero piombata con conseguente inevitabile depressione…un vero disastro !!!

Avevo bisogno di qualcosa di diverso…così quando la mia amica Sabrina mi parlò di trainess curiosai nel suo sito e capii che forse era quello che ci voleva !

Cordiale e sensibile Umberto ha mostrato la sua competenza creando immediatamente  il giusto piano d’azione !
Esercizi mirati ed incredibilmente anti-stress uniti ad un regime alimentare ben studiato
hanno prodotto su di me risultati mai ottenuti in soli 11 incontri !!!

E non oso immaginare fra 4 mesi come sarò ancor più soddisfatta !!!
Umberto è davvero preparato e ti aiuta con pazienza a conseguire i tuoi obiettivi.

Una vera lezione di vita : 
esiste sempre la soluzione, 
la perseveranza nel non mollare mai e l’applicare in autonomia le giuste regole del coach faranno la differenza !!!

Grazie Umberto

Natalia Nati

Nel 2015 ho avuto l’immenso piacere di allenare personalmente una delle più famose Personal Trainer d’America: Tanja Djelevic.

Tanja è un’istruttrice Svedese altamente qualificata e certificata. A Los Angeles, dove risiede, allena alcune delle più grandi star di Hollywood (Uma Thurman, Jennifer Garner) e di recente è stata nominata da Men’s Journal tra i 100 migliori Personal Trainer d’America”.

“Quando viaggio mi piace trovare un buon Personal Trainer o una palestra per allenarmi. Questo mi permette di sperimentare cosa vuol dire essere guidati da un Personal Trainer di una città diversa.
Questa esperienza mi permette di migliorare il mio approccio auspicabilmente e arricchire il tempo del Trainer confrontandosi con me.

Ho avuto il piacere di incontrare e allenarmi con Umberto durante la mia visita a Roma. Ha uno studio privato di Personal Training nella “Beverly Hills” di Roma. Siamo vicini al parco di Villa Borghese e non lontano dalle vie dello shopping.
La sua è una vera e propria rivoluzione dello stile di vita. Lui mi ha guidato attraverso un breve allenamento concentrandosi sulla forza e la tecnica di esecuzione.

Mi piacciono i modi semplici che ha di spiegare come eseguire un esercizio con una tecnica corretta. Sicuramente se qualcuno mi chiederà da chi andare a Roma, farò il suo nome. Umberto è un buon affare!
Umberto è un allenatore con il cuore al posto giusto! È molto orientato nell’insegnare la tecnica corretta di esecuzione di un esercizio e progetta programmi di allenamento nel modo giusto.
Mi affiderei a lui per farmi allenare ogni giorno, perché la sua esperienza e la sua capacità sono orientate verso il cliente per fargli raggiungere realmente i suoi obiettivi.”

 
Tanja Djelevic

Prenota subito una consulenza GRATUITA con il Personal Trainer Umberto Giannotta

Aprile 2017 ho pubblicato il mio primo libro: “ALLENARTI NON SERVE A NULLA – se non sai come farlo” 

Ho avuto l’immenso piacere di ricevere la prefazione del mio libro da Daniela Bonetti autrice di “LEADERSHIP AL FEMMINILE” e direttore Nazionale centri FLY (Leadership School Di Roberto Re)

 
Ho conosciuto Umberto qualche anno fa, ho avuto la fortuna di vivere da vicino la sua evoluzione, come racconta nel suo libro, proprio durante la frequentazione dei corsi con la Roberto Re Leadership School, di cui sono il Direttore Nazionale.

Sono molto felice di fare questa prefazione. Umberto fin da subito mi ha fatto una bellissima impressione, quella prima impressione, che nel tempo si conferma ancora di più. Un ragazzo giovane, sorridente, pieno di energia, entusiasmo e vitalità, con una fame di crescita veramente invidiabile.

Una delle cose più importanti, quando incontri un professionista che può darti qualunque servizio, è in assoluto la coerenza. C’è tanta gente in giro che sa un sacco di cose, che le racconta ai propri clienti, ma per se non ne mette in pratica neanche mezza, questo lo puoi riconoscere sempre e solo dai risultati che ha.

 Se parliamo di risultati, Umberto ne ha, con lui sei in una botte di ferro, il suo libro lo rappresenta in tutto, quello che scrive è frutto di ricerche, esperimenti su se stesso, studi, sacrifici, non solo dal punto di vista tecnico, fisico e alimentare, ma anche dal punto di vista mentale e ti assicuro che non è una cosa così scontata.

Nel suo lavoro è veramente importante capire le persone anche dal punto di vista psicologico.  Se non ti piace il tuo corpo, non ti senti bene con te stesso, ti senti sempre stanco, di certo queste, non sono elementi che aiutano ad affrontare la sfida di un nuovo stile di vita, perché è questo che fa Umberto, non ti dice di dimagrire, di metterti in forma per la prova costume, ma t’insegna a vivere per sempre, uno stile di vita sano, vitale con un fisico bello e tonico.

Io sono sempre stata una sportiva, fin da bambina, fisicamente e mentalmente portata per lo sport, ho fatto la ballerina per tanti anni, ho girato tante palestre, ho provato tutte le discipline, kick box, pilates, aerobica etc… Umberto mi ha sempre detto: “tu sei geneticamente un atleta” detto ciò, nonostante un fisico e un metabolismo fortunato di suo, non ho mai avuto i risultati che ho avuto con il suo aiuto. 

Umberto ti mette a tuo agio, è molto sensibile, capisce velocemente come gestirti, con lui scopri come allenarti sul serio, conosci meglio il tuo corpo, il tuo potenziale molto di più che i tuoi limiti, sa quando farti fare quello sforzo in più e quando farti smettere.

Ti fa sempre i complimenti, che aiuta a rinforzare le credenze positive su te stesso. Il suo approccio è un mix tra l’empatia di un vero amico e la professionalità di un grande esperto.

Una delle caratteristiche importanti delle persone di successo è la disciplina, mantenere gli impegni con se stessi e portare a termine quello che ci si è prefissati. Se non sai farlo, Umberto ti aiuterà a tirar fuori questa grande abilità, che non solo metterai in pratica nel suo studio durante gli allenamenti, ma ti servirà anche per la vita in generale.

Il suo libro è utilissimo, perché ti spiega in modo semplice, scorrevole tutto quello che serve per ottenere i risultati che desideri. Ricordati però che è, pur sempre un libro, se poi non applichi queste cose alla lettera, la parte teorica non farà miracoli sul tuo corpo.

La cosa migliore, se vuoi veramente cambiare il tuo stile di vita, se hai veramente deciso di dare al tuo fisico la forma che merita, allora devi andare da Umberto e farti seguire, solo così potrai veramente avere la prova tangibile e concreta che anche tu puoi farcela.

I migliori maestri sono sempre i migliori studenti, lui non smetterà mai di evolversi e di imparare, in primis per se stesso e per la grande Mission che ha nei confronti degli altri.

Con grande emozione auguro a Umberto uno straordinario successo di vita e a te che stai leggendo di avere l’opportunità di conoscerlo dal vivo.

Daniela Bonetti

Eccoci finalmente alla fine. Ciò che avevo da dirti te l’ho detto. Credi che posso esserti di aiuto in qualche modo? Se hai letto con estrema attenzione quanto detto fino ad ora, significa che un minimo ti ho incuriosito e in qualche modo hai capito che posso esserti realmente di aiuto e che sicuramente intraprendere il percorso di allenamento TRAINESS può fare la differenza nella tua vita lavorativa e personale.

Una cosa sicuramente adesso ti è chiara: hai capito quanto è importante mangiare bene ed allenarsi in modo corretto. Credimi, se ti ho fatto leggere tutte queste parole, è solo per aggiornarti su informazioni importanti che possono darti veramente lo sprint di cui hai bisogno e per farti capire che non sono una persona improvvisata all’ultimo momento, come molte persone purtroppo presenti sul web. Sono uno specialista nel dare VERI RISULTATI FISICI alle persone.

In questo preciso momento ti sto dando la possibilità di incontrarmi GRATIS nel mio studio privato di Roma, in zona Parioli, e capire insieme in che modo posso aiutarti a farti fare la differenza nella tua vita e nel tuo business. Ho sincero interesse nel farlo. Cosa che veramente in pochi hanno.

La consulenza ha un nome: DISCOVERY GOAL. Insieme capiremo come centrare nel miglior modo possibile, i tuoi obiettivi. E se non hai chiari quali possono essere i tuoi obiettivi, ti aiuterò a renderli visibili e nitidi più che mai. Ti do la mia parola. 

La DISCOVERY GOAL, sarà gratuita per poco tempo. Quindi:

X Basta pensare troppo

X Basta rimandare

X Basta dirti cazzate

√ AGISCI! Il momento è adesso. 

Compila il modulo e ti contatterò io personalmente per fissare il nostro primo incontro.

A presto,

Umberto Giannotta

 

Prenota subito una consulenza GRATUITA con il Personal Trainer Umberto Giannotta